Bando idea innovativa: la nuova imprenditorialità al femminile

Bando idea innovativa: la nuova imprenditorialità al femminile

Bando idea innovativa: la nuova imprenditorialità al femminile

Bando idea innovativa

La IX edizione del bando idea innovativa: la nuova imprenditoria al femminile, è richiedibile dal 1 ottobre.

Ecco cosa troverai in questo articolo

Cos’è, chi lo promuove, qual è l’obiettivo

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, insieme al Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile della Camera, promuove la nona edizione del Bando Idea innovativa, la nuova imprenditorialità al femminile. L’obiettivo è quello di ampliare la cultura dell’imprenditoria al femminile e favorirne la crescita e diffusione a Roma ed in tutta la sua provincia. In particolare, il finanziamento è pensato per incentivare lo sviluppo di soluzioni e modalità innovative nell’attività d’impresa, per promuovere lo sviluppo del tessuto sociale territoriale in un’ottica rigenerazione sociale ed urbana, per rafforzare la ripartenza del lavoro femminile soprattutto in seguito alla crisi dovuta all’emergenza pandemica.

Al Bando potranno partecipare le micro, piccole e medie imprese di Roma e provincia che, al momento di presentazione della domanda:

  1. a) abbiano sede legale e/o unità operativa iscritta presso il Registro delle Imprese della Camera;
  2. b) siano attive ed in regola con il pagamento del diritto annuale. Il controllo sulla regolarità del diritto annuale si estende agli ultimi 5 anni. In caso di irregolarità, l’impresa viene invitata a sanare la propria posizione, entro il termine di 10 (dieci) giorni, decorso inutilmente il quale la domanda è inammissibile e viene esclusa.
  3. c) non si trovino in stato di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente e nei cui riguardi non sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
  4. d) non abbiano riportato protesti;
  5. e) non abbiamo ricevuto il contributo in una delle precedenti edizioni del presente Bando;
  6. f) presentino il carattere di impresa, individuale o collettiva, “femminile” (donna titolare o socie almeno al 60% donne)

Cosa e quanto finanzia

Per tale bando sono stati stanziati un totale di 25 000 euro ripartiti in cinque contributi di massimo € 5.000,00 ognuno da concedere ad altrettante imprese per la realizzazione di un’idea imprenditoriale. Tale contributo sarà pari al 50% delle spese ammissibile. Il criterio di scelta sarà delle imprese vincitrici sarà legato all’originalità dell’idea, all’innovazione nel processo produttivo, di prodotto e/o servizio, di commercializzazione ed assistenza alla clientela.

Tra le spese ammesse ci sono soltanto quelle strettamente legate al progetto e riguardanti:

1) impianti generali e spese di ristrutturazione dei locali destinati allo svolgimento dell’attività;

2) macchinari e attrezzature (compreso hardware) e beni strumentali direttamente pertinenti alla realizzazione del progetto;

3) spese per materiali di prova, realizzazione di prototipi e collaudi finali; 4) registrazione di brevetti internazionali;

5) infrastrutture di rete e collegamenti (incluse delle spese di software e hardware), consulenze ed altri servizi tecnologici e manageriali, nella misura massima del 20% del costo totale del progetto;

6) costo del personale dipendente secondo le diverse tipologie previste dalla legge, dedicato in via esclusiva all’elaborazione e allo sviluppo del progetto innovativo, nella misura massima del 20% del costo totale dello stesso;

7) azioni di marketing e comunicazione relative al progetto, nella misura massima del 10% del costo totale del progetto.

Tali voci di spesa sono considerate al netto dell’IVA e di altre imposte e tasse.

Come partecipare

La domanda di richiesta del finanziamento, stilata sul modello predisposto e firmata dal Legale rappresentante o titolare dell’impresa, può essere presentata dalle ore 14:00 del 1° ottobre 2021 ed entro le 14:00 del 15 novembre 2021 e deve essere trasmessa esclusivamente con modalità telematiche all’indirizzo contributiecredito@rm.legalmail.camcom.it dalla casella PEC dell’impresa.

Sarà necessario allegare alla domanda tali documenti: a) breve profilo dell’impresa e descrizione dell’attività svolta; b) illustrazione analitica del progetto innovativo che si intende realizzare, corredata dal relativo piano finanziario; c) fotocopia leggibile del documento d’identità del firmatario in corso di validità, in caso di firma autografa.

Conclusioni

Da domani venerdì 1 ottobre e fino a metà novembre sarà richiedibile il finanziamento legato alla nona edizione del Bando Idea innovativa, la nuova imprenditorialità al femminile. Sono stati stanziati 25 000 euro da dividere tra i progetti vincitori per un massimo di 5000€ ognuno. Bisogna fare attenzione al fatto che, per ragioni di trasparenza ed equità, non saranno ritenute elegibili le imprese di cui siano titolari, socie o amministratrici le componenti del Comitato per la Promozione dell’Imprenditorialità Femminile della Camera. Inoltre i progetti già presentati in una delle precedenti edizioni non posso essere proposti di nuovo.

Livia Cocozza

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Share on whatsapp
Share on telegram

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

VERIFICA FINANZIABILITà CON IL QUIZ

verifica subito se hai i requisiti per accedere ad un finanziamento tramite uno dei bandi messi a disposizione.

PER UNA CONSULENZA

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?