“Nuovo Bando Macchinari Innovativi”

Torna la Beni strumentali - o Nuova Sabatini 2022 per l'acquisto di macchinari e attrezzature

Circolare direttoriale n. 696 del 17 marzo 2022.

La circolare n. 696 del 17 marzo 2022 fornisce le istruzioni operative relative alle modifiche introdotte dall’articolo 1, comma 48, della legge 30 dicembre 2021, n. 234 (Legge di bilancio 2022), che ha disposto il ripristino dell’erogazione in più quote annuali del contributo “Nuova Sabatini” di cui all’articolo 2, comma 4, del decreto-legge n. 69/2013, ad eccezione per le domande connesse a finanziamenti di importi non superiori a 200 mila euro, per le quali il contributo può essere erogato in un’unica soluzione nei limiti delle risorse disponibili.

Ecco cosa troverai in questo articolo

Beni Strumentali o Nuova Sabatini 2022: Cos'è

La misura Beni strumentali, Nuova Sabatini, è l’agevolazione gestita dal Ministero dello sviluppo economico e rivolta alle PMI per sostenere gli investimenti utili ad acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali d’impresa, attrezzature nuove di fabbrica ad uso  produttivo e hardware, software e tecnologie digitali. Questi investimenti infatti contribuiscono allo sviluppo dell’industria manifatturiera di eccellenza.

Beni Strumentali o Nuova Sabatini 2022: Destinatari

I requisiti che devono possedere le micro, piccole e medie imprese (PMI) per l’accesso all’agevolazioni, alla data di presentazione della domanda sono i seguenti:

  • essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese o nel Registro delle imprese di pesca
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali
  • non rientrare tra i soggetti che hanno ricevuto e non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti considerati illegali o incompatibili dalla Commissione Europea
  • non trovarsi in condizioni tali da risultare imprese in difficoltà
  • si può anche essere residenti in un Paese estero purché si provveda all’apertura di una sede operativa in Italia entro il termine previsto per l’ultimazione dell’investimento
nuova sabatini 2022

Beni Strumentali “Nuova Sabatini”: Settori ammessi

Sono ammessi tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione di:

  • attività finanziarie e assicurative
  • attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione

I beni devono essere nuovi e devono rientrare nelle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni” ovvero spese classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’articolo 2424 del codice civile, come declamati nel principio contabile n.16 dell’OIC (Organismo italiano di contabilità), nonché a software e tecnologie digitali. 

Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, relative a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a “immobilizzazioni in corso e acconti”. 

Gli investimenti devono soddisfare i seguenti requisiti:

  • autonomia funzionale dei beni, non essendo ammesso il finanziamento di componenti o parti di macchinari che non soddisfano tale requisito
  • correlazione dei beni oggetto dell’agevolazione all’attività produttiva svolta dall’impresa

Beni Strumentali o Nuova Sabatini 2022: le Agevolazioni

L’agevolazione concessa con la Nuova Sabatini consiste nella concessione, da parte di banche e intermediari finanziari aderenti alla convenzione stipulata tra MISE, ABI e Cassa depositi e Prestiti, di un finanziamento. È previsto anche un contributo in conto impianti erogato dal MISE e parametrato sugli interessi del finanziamento.

Il finanziamento, che può essere assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80 per cento dell’ammontare del finanziamento stesso, deve essere:

  • di durata non superiore a 5 anni;
  • di importo compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro;
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili.

Le PMI sono tenute a completare l’investimento entro dodici mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento, pena la revoca dell’agevolazione.

L’ ammontare del contributo a fondo perduto è pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari;
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”)

La Nuova Sabatini permette quindi di recuperare una parte degli interessi passivi versati per il finanziamento.

Le agevolazioni previste dal Bonus Beni Strumentali sono cumulabili con altre agevolazioni pubbliche concesse per le medesime spese, a condizione che tale cumulo non superi le intensità di aiuto massime previste dal regolamento comunitario di riferimento.

Nello specifico, le agevolazioni della Nuova Sabatini 2022:

  • sono cumulabili con altre agevolazioni pubbliche, incluse quelle concesse a titolo de minimis, compresa la garanzia del Fondo di garanzia;
  • possono coesistere, sugli stessi beni, con tutte le norme che non sono da considerare “aiuti di Stato” e non concorrono, quindi, a formare cumulo 

Beni Strumentali o Nuova Sabatini 2022: Prospettiva Futura

La circolare del MISE ha chiarito le modifiche introdotte dalla Legge n. 234/2021. La Legge di bilancio 2022 prevede un rifinanziamento della Nuova Sabatini, in particolare prevede lo stanziamento delle seguenti somme per i prossimi anni:

  • 240 milioni di euro per il 2022 e il 2023;
  • 120 milioni di euro per gli anni compresi tra il 2024 e il 2026;
  • 60 milioni di euro per il 2027.

Dal 1° gennaio 2022, inoltre, è stato ripristinato il meccanismo di funzionamento ordinario della misura ante Covid 19, prevedendo l’erogazione in un’unica soluzione, nei limiti delle risorse disponibili, per le sole domande con finanziamento di importo non superiore a 200.000 euro.

Viene ripristinata, quindi, l’erogazione in più quote annuali del contributo previsto e di conseguenza in tempi più lunghi.

Beni Strumentali o Nuova Sabatini 2022: Domanda

La domanda di agevolazione per la misura Ben Strumentali del MiSe può essere presentata in qualunque momento. Al fine della presentazione della domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l’inammissibilità  della domanda stessa, devono essere compilati dall’impresa in ogni parte, in formato elettronico e sottoscritti mediante firma digitale, utilizzando esclusivamente i moduli resi disponibili sul sito del Ministero. Per avere maggiori informazioni e per avere una corretta compilazione della domanda della Nuova Sabatini, potete rivolgervi a SP Studios, il quale offre un team di persone che vi aiuteranno nella redazione della stessa. 

Conclusioni

Dietro ogni impresa di successo c’è qualcuno che ha preso una decisione coraggiosa.

Peter Ferdinand Drucker

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

VERIFICA FINANZIABILITà CON IL QUIZ

verifica subito se hai i requisiti per accedere ad un finanziamento tramite uno dei bandi messi a disposizione.

PER UNA CONSULENZA

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?

cropped-favicon.png

iscriviti alla newsletter

rimmarrai aggiornato su tutte le novità, potrebbe essere la tua occasione per realizzare il tuo progetto

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?

cropped-favicon.png

vuoi rimanere aggiornato sui nuovi bandi agevolati?

iscriviti alla newsletter