Come funziona la Moratoria prevista dal decreto “Cura Italia”?

Nell’art. 56 del decreto “Cura Italia” si parla di moratoria. Cos’è?

Una moratoria è in sostanza “una sospensione della scadenza delle obbligazioni, disposta con provvedimento legislativo, in casi eccezionali e con riferimento a eventi straordinari tali da turbare il normale svolgimento dei rapporti economici e sociali”

Quindi, tornando al nostro Decreto, significa che tutte le micro, le piccole e le medie imprese danneggiate dal COVID-19 possono avvalersi della sospensione del pagamento delle rate di mutui e altri finanziamenti in corso, così come dei canoni di leasing, a patto che risultino in scadenza prima della data del 30 settembre 2020.

E vale anche per il microcredito, dato che la moratoria prevista dal decreto “Cura Italia” riguarda le esposizioni debitorie nei confronti delle banche, degli intermediari finanziari  e degli “altri soggetti abilitati alla concessione di credito in Italia”.
Tra questi, rientrano anche gli operatori di microcredito.

La sospensione riguarda l’intera rata, ma si può richiedere anche la sospensione della sola quota capitale. In questo, l’impresa continuerà a rimborsare la quota interessi esattamente come è previsto nel piano di ammortamento.

Se sei indeciso nel procedere con la moratoria, ti do un’informazione che può sbloccarti: non sono previsti oneri aggiuntivi per le imprese che la richiedono.

Perché ricorda che bisogna richiederla, non scatta in automatico solo perché il COVID-19 ci ha evidentemente arrecato danno: bisogna presentare un’apposita comunicazione, corredata della dichiarazione con la quale l’impresa stessa autocertifica, ai sensi dell’art. 47 del DPR 445/2000, di aver subito in via temporanea carenze di liquidità, come conseguenza diretta della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

Attenzione però: se la tua impresa risultava in difficoltà già prima dell’emergenza Coronavirus, non ti spetta alcuna moratoria. Questo significa che le tue esposizioni debitorie devono essere in regola e non “deteriorate” almeno fino alla data del Decreto, cioè il 17 Marzo 2020.

Se hai bisogno di aiuto per districarti fra queste complesse burocrazie, contattami e troveremo le soluzioni che fanno al caso tuo.

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?