Fondo Imprese Creative: via alle domande dal 20 Giugno 2022

Aperti i termini per accedere all'incentivo "Fondo Imprese Creative"

Creative

Come ampiamente descritto in un precedente articolo, il Fondo Imprese Creative è l’ incentivo nazionale che finanzia i progetti nel settore culturale e creativo proposti da micro, piccole e medie imprese, nuove o già avviate. Il Fondo è promosso dal Ministero dello Sviluppo economico, insieme al Ministero della Cultura, con Decreto Interministeriale 19 novembre 2021, pubblicato sulla G.U. n. 27 del 02 febbraio 2022. 

Il Fondo per le piccole e medie imprese creative è stato creato per promuovere la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese operanti nel settore creativo, attraverso la concessione di contributi, l’agevolazione nell’ accesso al credito e la promozione di strumenti innovativi di finanziamento, nonché altre iniziative per lo sviluppo del settore.

Per la misura sono disponibili risorse pari a 20 milioni di euro per ciascun anno 2021 e 2022, per un totale di 40 milioni di euro. Tale fondo era stato previsto dalla Legge di Bilancio 2021 (articolo 1 commi dal 109 al 116).

L’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A. – Invitalia ha il compito di gestire le risorse.

Ecco cosa troverai in questo articolo

Fondo Imprese Creative: modalità e termini

Con il il Decreto Interministeriale 19 novembre 2021, il MISE ha disciplinato termini e modalità di presentazione delle domande.Vanno compilate usando la procedura informatica nella sezione “Fondo imprese creative”, sul sito internet del Soggetto gestore, ossia Invitalia e la presentazione prevede due fasi, una prima fase di compilazione e una fase successiva di invio. 

La domanda Fondo Imprese Creative è possibile compilarla on line:

  • a partire dal 20 giugno 2022 dalle ore 10.00, per gli interventi per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative previsti dal Capo II;
  • a partire dal 06 settembre 2022 dalle ore 10.00per gli interventi per la promozione della collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori previsti dal Capo III 

ed essere presentata esclusivamente online:

  •  dal 5 luglio 2022 dalle ore 10.00 alle 17.00 di tutti i giorni lavorativi (dal lunedì al venerdì), per gli interventi per la nascita, lo sviluppo e il consolidamento delle imprese creative;
  •  dal 22 settembre 2022 dalle ore 10.00, per gli interventi per la promozione della collaborazione tra imprese creative e soggetti operanti in altri settori

Per presentare la domanda è necessaria la registrazione nell’area riservata del sito di Invitalia. I soggetti proponenti devono essere in possesso di Spid, Posta Elettronica Certificata (PEC) e firma digitale. Si ricorda che la firma digitale e lo Spid devono essere riferiti al legale rappresentante del soggetto proponente o al referente per le imprese costituende. Alla domanda deve essere allegata tutta la documentazione obbligatoria richiesta. La domanda di agevolazione, unitamente a tutti gli allegati, deve essere firmata digitalmente dal legale rappresentante della società o dal referente per le imprese costituende.

 

Fondo Imprese Creative: a chi è rivolto

L’incentivo è rivolto alle micro, piccole e medie imprese creative, già costituite o di nuova costituzione, con sede in tutte le regioni italiane. Anche le persone fisiche possono presentare domanda di finanziamento, con l’impegno di costituire una nuova impresa creativa dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni.

Possono chiedere le agevolazioni:

  • imprese creative, la cui attività è individuata da uno dei codici ATECO elencati all’Allegato 1 del Decreto
  • creative operanti in qualunque settore che partecipano a progetti con imprese creative
  • team di persone fisiche che vogliono costituire un’impresa creativa, purché la costituzione avvenga entro 60 giorni dalla comunicazione di ammissione alle agevolazioni

Fondo Imprese Creative: cosa finanzia

Il Fondo Imprese Creative finanzia progetti fino a 500.000 euro – considerando sia le spese di investimento (spese finanziabili: impianti, macchinari e attrezzature nuove di fabbrica; componenti hardware e software; brevetti, marchi e licenze; certificazioni, know-how e conoscenze tecniche direttamente correlate alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa; opere murarie nel limite del 10% del programma complessivamente considerato ammissibile) che il capitale circolante (materie prime; servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa; godimento beni di terzi; costo del lavoro dipendente assunto a tempo indeterminato), finalizzati alla creazione, sviluppo e consolidamento delle imprese creative, da realizzare in 24 mesi.

Le agevolazioni:

  • finanziamento agevolato a tasso zero, fino al 40% della spesa ammessa
  • contributo a fondo perduto fino al 40% della spesa ammessa

Le imprese devono finanziarie con risorse proprie la quota non coperta dalle agevolazioni.

Se hai bisogno di aiuto per la redazione e la presentazione della domanda affidati ad un nostro esperto: prenota una consulenza

Considerazioni/conclusioni

Non ci resta che concludere con questa frase: "la creazione è la rivoluzione più grande e più pura di tutte, e alla fine costringe tutto il resto a seguire i suoi passi"

Charles Bukowski

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Lascia un commento

cropped-favicon.png

iscriviti alla newsletter

rimarrai aggiornato su tutte le novità, potrebbe essere l'occasione per realizzare il tuo progetto

cropped-favicon.png

vuoi rimanere aggiornato sui nuovi bandi agevolati?

iscriviti alla newsletter