Fondo perduto del 50% per ammodernamento macchinari e attrezzature nella provincia di Napoli

Fondo perduto del 50% per ammodernamento macchinari e attrezzature nella provincia di Napoli

Fondo perduto del 50% per ammodernamento macchinari e attrezzature nella provincia di Napoli

Sarà possibile richiedere un fondo perduto del 50% per ammodernamento macchinari e attrezzature nella provincia di Napoli: la Camera di Commercio di Napoli ha pubblicato un Bando per sostenere l’artigianato e le PMI nella provincia di Napoli tramite l’erogazione di voucher per spese relative a macchinari e attrezzature, affrontare in un tempo compreso tra il 1 gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021, a patto che queste siano funzionali ad ammodernare il processo produttivo o il servizio offerto.  I soldi stanziati per tale bando ammontano a 7 milioni di euro.

Ecco cosa troverai in questo articolo

Cosa finanzia

Come già detto, le spese ammissibili devono essere finalizzate all’introduzione di elementi innovativi, nel processo produttivo e nei servizi. In particolare il finanziamento coprirà l’acquisto di macchinari, attrezzature, strumenti, impianti, beni che siano chiaramente connessi all’attività primaria dell’azienda e che agevolino una riduzione di costi, consumi ed in generale una maggiore efficienza anche in un’ottica di economia circolare: meno consumo di materia prima, riutilizzo, riuso, riciclo, utilizzo materiali scarti. L’innovazione e la sostenibilità devono essere dimostrate tramite un documento che descrive dettagliatamente il progetto e sottoscritto dal legale rappresentante dell’impresa. Non sono invece ammissibili le spese per la formazione del personale e per la consulenza; per l’acquisto di infissi e sistemi di isolamento; per l’acquisizione e/o deposito marchi, brevetti e diritti di licenza, per la realizzazione di campagne pubblicitarie e materiale promozionale; per adeguamento siti web; interventi forniti da imprese con le quali la richiedente abbia rapporti di controllo, di partecipazione, o amministratori, consiglieri e rappresentanti legali in comune; interventi forniti da imprese che non dichiarano al Registro Imprese attività coerenti con i beni ed i servizi forniti (significa che chi controlla, esempio si 5 impresa, deve anche verificare le fatture che verranno rendicontate); smaltimento rifiuti; acquisto di autoveicoli; affitto terreni/locali. Ogni impresa potrà fare un’unica domanda e quanto comprato, dovrà essere rigorosamente nuovo, e potrà essere recapitato ed utilizzato solo per una sede dell’impresa.

Quanto finanzia

Il finanziamento a fondo perduto non potrà essere maggiore del 50% delle spese complessive e dovrà rispettare i seguenti limiti:

  • Importo minimo dell’investimento ammesso: € 2.000
  • Importo massimo del contributo concedibile: € 15.000

Il bando è rivolto a chi non ha mai usufruito di tali agevolazioni, quindi chi ha partecipato e vinto lo scorso anno, non potrà ripresentarsi quest’anno. Il finanziamento sarà erogato solo dopo aver fornito una rendicontazione dettagliata non oltre 60 giorni dal termine massimo per affrontare le spese, ovvero il 31 dicembre 2021.

Come presentare domanda

La particolarità di tale bando è nella domanda, che potrà essere inviata nell’arco di poche settimane: a partire dalle 8 del 25/06/2021 fino alle 20 del 26/07/2021.

Le istanze di ammissione al contributo possono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica attraverso lo sportello on-line “Contributi alle imprese” all’interno del sistema WebTelemaco di Infocamere. Per maggiori informazioni è visitabile il bando e i relativi allegati saranno disponibili sul sito istituzionale dell’Ente: www.na.camcom.gov.it .

Conclusioni

In sintesi, questo finanziamento richiedibile a partire da oggi, finanzia l’innovazione nelle PMI italiane in un’ottica di efficientamento dei processi produttivi ma anche in un’ottica di sostenibilità ambientale. Il finanziamento a fondo perduto non potrà essere maggiore del 50% delle spese complessive e dovrà rispettare i limiti dell’importo minimo dell’investimento ammesso di € 2.000 e dell’importo massimo del contributo concedibile di € 15.000. Le agevolazioni copriranno le spese affrontate in tutto il 2021, dal 1 gennaio al 31 dicembre. Chi ha beneficiato del finanziamento nella scorsa edizione del bando non potrà partecipare nuovamente. È consigliato presentare subito domanda o contattarci per ulteriori informazioni perchè il bando ha scadenza a breve, dopodiché non sarà più possibile farlo!

Livia Cocozza

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Share on whatsapp
Share on telegram

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

VERIFICA FINANZIABILITà CON IL QUIZ

verifica subito se hai i requisiti per accedere ad un finanziamento tramite uno dei bandi messi a disposizione.

PER UNA CONSULENZA

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?