“Fondo Rotativo per il Piccolo Credito” dal 21 settembre

Le Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) hanno a disposizione una nuova leva finanziaria a condizioni agevolate.
Se l’esigenza è:
– importo o investimento contenuto
– tempi  e costi brevi
– semplificazione delle procedure d’istruttoria
– velocità di erogazione
sicuramente “Fondo Rotativo per il Piccolo Credito” è uno strumento da attenzionare.
Finanziato con 39 milioni di euro (di cui 24 a valere sul POR FESR Lazio 2014-2020 e 15 su fondi regionali) e gestito dal Raggruppamento Temporaneo di Imprese costituito tra Artigiancassa e Medio Credito Centrale, individuato quale “Soggetto gestore” a seguito a seguito dell’aggiudicazione del bando di gara.

Il Fondo è suddiviso in quattro sezioni:

  • Sezione I – settore manifatturiero
  • Sezione II – tutti i settori, con riserva per il settore commercio
  • Sezione III – tutti i settori, esclusivamente per interventi volti al risparmio energetico
  • Sezione IV – interventi a valere su fondi regionali rivolti ad artigiani, società cooperative, trasporto non di linea, turismo, botteghe storiche (sottosezione attiva dal 20 settembre 2018)

Possono presentare domanda di agevolazione:

  • Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI);
  • Consorzi e Reti di Imprese aventi soggettività giuridica, esclusivamente per gli interventi previsti nell’ambito della Sezione III, volti al risparmio energetico;
  • Liberi professionisti.

L’agevolazione consiste in un finanziamento con le seguenti caratteristiche:

  • importo: minimo 10.000, massimo 50.000 euro;
  • durata: minimo 36 mesi, massimo 60 mesi;
  • preammortamento: massimo 12 mesi, in caso di finanziamenti di durata pari o superiore a 24 mesi;
  • tasso di interesse: zero;
  • rimborso: a rata mensile costante posticipata.

Il costo totale ammissibile del progetto non deve essere inferiore a 10.000 euro. Il finanziamento agevolato può coprire fino al 100% dell’investimento.

BISOGNO DEL PARERE DI UN ESPERTO?
Spesso in fase di avviamento di una startup è lecito avere dei dubbi o perplessità anzi, guai se non fosse così. Le domande sono molte e pur avendo la sensazione che, le risposte sia facile trovarle nell’era in cui viviamo “quella dell’informazione” tuttavia non è così.Il dubbio è sull’attendibilità di chi le fornisce, sulla mancanza di profilazione alle specifiche esigenze, la mancanza di esperienze reali nel settore, la generalizzazione del consiglio.

I consigli di professionisti tuttologhi non funzionano più occorre incaricare chi ha gli stessi vostri obiettivi.

Su prenotazione è possibile ricevere una consulenza personalizzata direttamente con Salvatore Papa.

Finalità:
– valutazione prerequisiti personali e dei soci
– analisi dell’idea e potenzialità di successo
– valutazioni opportunità e migliori performance
– pre analisi fattibilità
– valutazione budget investimento complessivo
– consulenza sullo strumento finanziario più adatto e veloce in relazione al tuo caso specifico
– supervisione e controllo stato d’avanzamento della pratica

RICHIEDI LA TUA CONSULENZA PERSONALIZZATA

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?