Regione Lazio: Lazio Crea S.p.a emana l’avviso pubblico per le agenzie di viaggi e i tour operator

Regione Lazio, Lazio Crea Spa emana l’avviso pubblico per le agenzie di viaggi e i tour operator: di cosa si tratta?

LazioCrea Spa ha avviato la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno delle agenzie turistiche e tour operator attivi nel Lazio. Tale misura è denominata Lazio Experience.

L’obiettivo dell’iniziativa è favorire lo sviluppo equilibrato del mercato del turismo, rafforzare la competitività e sostenere l’occupazione, contribuendo alla compensazione dei danni economici subiti dal settore a seguito dell’emergenza sanitaria epidemiologica da Covid-19.

Sono ricompresi nel finanziamento i pacchetti erogati da Agenzie di viaggio o Tour operator acquistabili:  

  • direttamente da parte del turista;
  • da agenzie e tour operator intermediari, anche esteri, rivolti ai turisti.

I pacchetti oggetto di finanziamento erogati da parte delle Agenzie di viaggi e Tour Operator possono essere composti dalle seguenti voci:

  1. a) Voci ordinarie:
  • viaggi e trasporti;
  • costi delle strutture ricettive; ristorazione;
  1. b) Esperienzelegate a:
  • turismo culturale identitario: arte, storia, cultura (a titolo meramente esemplificativo siti archeologici, musei e luoghi della cultura, borghi, turismo religioso, luoghi della memoria, visite a laboratori artigianali);
  • eventi culturali ed artistici (a titolo meramente esemplificativo, musica, teatro, spettacolo dal vivo, manifestazioni e rievocazioni storiche);
  • turismo outdoor: cammini ed itinerari, sport, natura e montagna (a titolo meramente esemplificativo, rete dei cammini del Lazio, percorsi, itinerari, ecoturismo);
  • salute, enogastronomia, turismo rurale e benessere (a titolo meramente esemplificativo, terme, wellness);
  • sport all’aria aperta e amatoriale, grandi eventi ed eventi sportivi (a titolo meramente esemplificativo, cicloturismo, mountain bike, equiturismo, trekking, orienteering, nordic walking, speleoturismo, immersioni subacquee, competizioni internazionali e nazionali di calcio, tennis, rugby, golf, ciclismo). 

Le “voci ordinarie” e le “esperienze” appena viste devono riguardare luoghi situati nel Lazio.

La voce “Viaggi e trasporti” ricomprende anche gli spostamenti dei turisti necessari per giungere nel territorio della regione Lazio dall’esterno dei confini regionali. 

L’intero pacchetto predisposto dalle Agenzie di Viaggi o dai Tour Operator verrà finanziato dalla Regione Lazio nelle percentuali così determinate:

  1. Costo del pacchetto ricompreso tra € 1,00 ed € 3.000,00: la Regione Lazio sopporterà i costi nella misura del 30% dell’imponibile della fattura;
  2. Costo del pacchetto ricompreso tra € 3.001,00 ed € 5.000,00: la Regione Lazio sopporterà i costi nella misura del 25% dell’imponibile della fattura.

In caso di superamento della soglia di € 5.000,00, la Regione Lazio sopporterà i costi nella misura fissa di € 1.250,00, pari al 25% di € 5.000,00, rimanendo esclusa la parte eccedente.

Il finanziamento avverrà attraverso una dotazione finanziaria assegnata a ciascuna Agenzia di Viaggi o Tour Operator ammesso. La dotazione finanziaria assegnata a ciascun beneficiario ammesso, verrà erogata, di volta in volta, a seguito di rendicontazione delle fatture emesse per i pacchetti, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria riconosciuta.

La dotazione finanziaria destinata ai singoli Agenzia di Viaggi o Tour Operator verrà definita in base al numero di proposte pervenute, e comunque non superiore ad € 21.000,00 e non inferiore ad € 2.500,00.

L’importo massimo destinato dalla Regione Lazio al finanziamento complessivo del progetto è pari a 4.250.000 euro.

La durata dell’iniziativa decorre dalla data di pubblicazione dell’atto di ammissione e termina il 30 novembre 2022, data entro la quale deve essere impiegata la dotazione che sarà attribuita a ciascuna agenzia o tour operator.

Le Agenzie di Viaggio e i Tour Operator ammessi hanno l’obbligo di informare il pubblico nei materiali di comunicazione e sul sito web (ove esistente) in merito all’aiuto ottenuto.

La domanda dovrà essere presentata entro il 10 gennaio 2022 ore 23:59, esclusivamente per via telematica tramite il sistema disponibile dal 10 dicembre 2021 ore 11.00, sul sito della Regione Lazio.

Ecco cosa troverai in questo articolo

Regione Lazio, Lazio Crea Spa emana l’avviso pubblico per le agenzie di viaggi e i tour operator: i destinatari

I destinatari dell’intervento sono le Agenzie di viaggi (codice ATECO prevalente 79.11) ed i Tour Operator (codice ATECO prevalente 79.12), ed indirettamente i turisti, in possesso dei requisiti previsti dal bando:

  • Essere iscritti al Registro delle Imprese e nell’Elenco delle Agenzie di viaggi della Regione Lazio;
  • Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, scioglimento, concordato preventivo e ogni altra procedura concorsuale, ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale;
  • Non essere destinatari di sanzioni interdittive o ad altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione;
  • Non risultare destinatari di una sentenza di condanna definitiva o di un decreto penale di condanna divenuto irrevocabile o di una sentenza di applicazione della pena su richiesta;
  • Non avere amministratori o rappresentanti che si siano resi colpevoli anche solo per negligenza di false dichiarazioni suscettibili di influenzare le scelte delle Pubbliche Amministrazioni in ordine all’erogazione di contributi o sovvenzioni pubbliche;
  • Non avere conferito incarichi, né concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo con ex dipendenti della Regione Lazio e Laziocrea S.p.a.;
  • Possedere una situazione di regolarità contributiva, attestata e verificabile tramite Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC);
  • Osservare gli obblighi dei contratti collettivi di lavoro e rispettare le norme dell’ordinamento giuridico italiano e regionale in materia di:
  • disciplina sulla salute e sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali;
  • inserimento dei disabili;
  • pari opportunità;
  • contrasto del lavoro irregolare e riposo giornaliero e settimanale, tutela dell’ambiente.
  • Avere capienza sul plafond de minimis;
  • Altri requisiti previsti dalla normativa nazionale e regionale.

Regione Lazio, Lazio Crea Spa emana l’avviso pubblico per le agenzie di viaggi e i tour operator: le principali agenzie di viaggi e tour operator nel Lazio

Partiamo con il capire innanzitutto cos’è un tour operator e cos’è un’agenzia di viaggio. Un Tour Operator è  un’azienda  che crea e commercializza pacchetti turistici ad un prezzo forfetario (unico, tutto compreso). Nella filiera turistica, il più delle volte,  i tour operator vendono  i propri prodotti alle agenzie di viaggio al dettaglio e non direttamente al cliente finale.

L’agenzia di viaggio, spesso si pone come intermediario tra il cliente e il Tour Operator.  Tramite cataloghi cartacei e online  e altri strumenti, pubblicizza e mostra i  prodotti dei tour operator.

In caso di vendita di un pacchetto turistico percepisce una commissione di intermediazione  concessa dal tour operator, che solitamente si aggira sul 10 % del costo complessivo.
A dire il vero, soprattutto negli ultimi tempi, l’agenzia di viaggio (la licenza A illimitata lo permette) può creare pacchetti viaggio bypassando  il Tour Operator.

Detto questo concentriamoci sul settore turistico in Italia. Dopo più di un anno dall’inizio della pandemia da Covid-19 i segni delle ferite economiche, sociali e sanitarie sono ancora profonde nel nostro Paese. Nel 2020 il PIL è caduto dell’8,9% (e nel primo trimestre di quest’anno è sceso di un ulteriore 0,4%), gli occupati sono diminuiti di 456 mila unità rispetto al 2019. In termini economici l’impatto della pandemia è stato disastroso in molti settori, specie nel settore del turismo.
Il turismo è uno dei settori che ha risentito per primo e in modo più violento della crisi sanitaria. Le misure introdotte per limitare i contagi nel mondo hanno portato a una quasi completa cessazione delle attività turistiche in maniera improvvisa, diffusa e simultanea. Secondo l’UNWTO, gli arrivi turistici internazionali sono diminuiti di circa il 75% e i livelli sono tornati indietro di quasi 30 anni. Il turismo è uno dei principali motori per l’economia mondiale. La filiera del turismo vale quasi il 10% del PIL globale e occupa più di 300 milioni di persone (10,6% del totale). Prima della crisi pandemica il valore settore era di circa 9 trilioni di dollari, 1000 miliardi in termini di investimenti e 1,7 trilioni di dollari di esportazioni, il 27,4% delle esportazioni di servizi (Elaborazioni Borsa Italiana su dati WTTC, Fig. 1).
L’Italia è una delle principali mete dei viaggi internazionali e il turismo rappresenta un settore fondamentale per l’economia del Paese. Il turismo in Italia vale circa il 7,0% del PIL e il 7,1% degli occupati (quasi 1,7 milioni di addetti). Includendo effetti diretti e indiretti genera quasi il 14% del valore aggiunto totale e dell’occupazione (dati 2019). L’Italia è quarta in Europa per numero di presenze totali (dopo Spagna, Francia e Germania), avendo una quota maggioritaria di turisti stranieri (diversamente da quanto avviene in Francia e Germania). È prima per numero di siti UNESCO, a pari merito con la Cina.
Nella media del 2020 il fatturato del comparto turistico è diminuito di quasi il 60% e il calo delle presenze turistiche totali è stato superiore al 50% rispetto al 2019. Nei primi mesi del 2021 la gravità della situazione sanitaria dentro e fuori dall’Italia ha impedito la riapertura delle attività del comparto.
La campagna vaccinale, che ha registrato una netta accelerazione nell’ultimo mese, sta portando i primi importanti risultati: in Italia quasi 30 milioni di individui sono stati vaccinati con almeno una dose e nell’ultima settimana si è avuto un calo dei nuovi casi di contagio e di ospedalizzazione che si avvicina al 90% rispetto ai picchi precedenti. Le prospettive nel breve periodo sono dunque in miglioramento anche per il contestuale progresso registrato nel resto d’Europa. Il settore, pur in mezzo a tante difficoltà, si sta preparando per ripartire. Ma bisogna tener conto di alcuni cambiamenti prodotti dall’esperienza della pandemia, non solo nell’organizzazione e nelle strategie delle aziende turistiche ma anche nei comportamenti e nelle scelte dei viaggiatori stessi, più orientati verso un turismo di prossimità e maggiormente attenti alla sostenibilità ambientale.
Il ruolo della politica è accompagnare questi cambiamenti partendo innanzitutto dall’introduzione di misure adeguate a colmare quei tradizionali gap strutturali di contesto che pongono l’Italia in una posizione arretrata rispetto ai principali competitor.

Il turismo nel Lazio occupa sempre di più un ruolo fondamentale per la sua economia. Roma, oltre ad essere la capitale politica d’Italia, è una delle città di attrazione turistica più importanti al mondo, tuttavia la regione ha cercato negli anni di distribuire i flussi turistici su tutto il territorio.

Il numero totale di turisti negli esercizi alberghieri è stato nel 2004 di circa 23 milioni, di cui 13 milioni di turisti provenienti dall’estero.
Tra questi i più numerosi sono tradizionalmente gli americani, seguiti da tedeschi, inglesi e giapponesi, con preferenze per i mesi primaverili e autunnali per ciò che riguarda il comune di Roma (le presenze negli esercizi alberghieri della capitale sono state 18.652.448).

Il territorio fuori da Roma è diventato meta di turismo colto e consapevole, alimentato soprattutto dalla valorizzazione di un patrimonio paesaggistico eterogeneo e ricco di motivi di interesse. Dall’ escursionismo a cui si presenta tutto il gruppo del Terminillo e delle Montagne della Duchessa, ai centri dei Colli Albani (Castelli Romani) dai climi lacustri di Bracciano, Vico e Bolsena alle sorgenti termali di Fiuggi, dei Bagni di Tivoli, di Viterbo e di Cotilia, il Lazio è una delle regioni italiane con maggiore biodiversità.

Le aree protette coprono una superficie di 213.453 ettari, pari a circa il 10% del territorio regionale. Questo patrimonio ha visto negli ultimi anni un preoccupante incremento degli incendi.

Proprio per questo è evidente l’importanza delle agenzie di viaggio e dei tour operator, che nel Lazio ammontano a circa 1700, i principali sono:

  • Agenzia di viaggi Black-River
  • Agenzia di viaggi Magni Turismo
  • Agenzia di viaggi Summer and Winter di Olympic Group SRL
  • Latham Tour agenzia di viaggi
  • Agenzia di viaggi-Get Travel-G.&T. S.N.C.
  • Agenzia di viaggi Aviatour
  • Agenzia di viaggi Club Med
  • Executive Traveltour operator
  • Four Seasons Natura etour operator
  • Veratour Spa. tour operator
  • Viaggidell’Elefante. tour operator
  • tour operator
  • Mare & Vento s.r.l. tour operator
  • tour operator
  • Viaggi ditour operator.

 

Regione Lazio, Lazio Crea Spa emana l’avviso pubblico per le agenzie di viaggi e i tour operator: modalità di utilizzo della piattaforma

Le agenzie di viaggio ed i tour operator che ne abbiano fatto richiesta e che siano stati ritenuti idonei saranno inseriti nel circuito di “Lazio experience” e con le proprie credenziali potranno utilizzare l’applicativo informatico appositamente dedicato, disponibile sul sito della Regione Lazio

E’ onere di ciascuna agenzia di viaggi o tour operator rendicontare le fatture da rimborsare, provvedendo a caricare sul suddetto sistema le predette fatture.

La rendicontazione deve essere effettuata a cura delle agenzie di viaggio o tour operator a decorrere dall’atto di ammissione e comunque entro il 31 dicembre 2022.

Regione Lazio, Lazio Crea Spa emana l’avviso pubblico per le agenzie di viaggi e i tour operator: individuazione dei soggetti e ripartizione delle risorse

  • LAZIOcrea S.p.A. effettua l’istruttoria formale delle singole domande presentate esaminandole secondo l’ordine cronologico di inserimento della domanda sulla piattaforma.
  • È applicabile l’istituto del soccorso istruttorio. La regolarizzazione sarà richiesta con invio di comunicazione di posta elettronica certificata (P.E.C.) all’indirizzo eletto come domicilio in sede di domanda di adesione e deve essere effettuata a cura ed oneri del richiedente entro 5 (cinque) giorni naturali e consecutivi decorrenti dal ricevimento della relativa richiesta.
  • Con l’atto di ammissione, la dotazione finanziaria destinata all’iniziativa sarà ripartita tra le agenzie di viaggio o i tour operator che sono stati qualificati come idonei. Nel caso in cui il numero di Agenzie di Viaggio e Tour Operator abilitati risulti eccedente rispetto alla disponibilità di risorse secondo i metodi ripartizione, LAZIOcrea S.p.A. provvederà alla loro selezione in base all’ordine cronologico di inserimento della domanda sulla piattaforma.
  • Infine, LAZIOcrea S.p.A. si riserva di riallocare eventuali economie derivanti esclusivamente dalle dotazioni non utilizzate, in tutto o in parte, dai singoli beneficiari, oppure derivanti dalla differenza tra i massimali stabiliti nel presente avviso e quanto realmente rendicontato dai beneficiari al 1.6.2022. È inoltre facoltà di LAZIOcrea S.p.A individuare un secondo momento di riallocazione in caso di beneficiari che al 1.9.2022 non abbiano utilizzato almeno il 40% della dotazione loro assegnata.
  • Le eventuali economie saranno allocate nel rispetto dei criteri utilizzati nell’atto di ammissione. 
  • In caso di totale impiego della dotazione attribuito nel predetto atto di ammissione al singolo beneficiario, quest’ultimo non sarà più visibile nell’apposito applicativo, fatta salva l’eventuale riallocazione di risorse. 

Regione Lazio, Lazio Crea Spa emana l’avviso pubblico per le agenzie di viaggi e i tour operator: conclusioni

Non ci resta che concludere con al citazione di Roman Payne:“Le città sono sempre state come le persone, esse mostrano le loro diverse personalità al viaggiatore. A seconda della città o del viaggiatore, può scoccare un amore reciproco, o un’antipatia, un’amicizia o inimicizia. Solo attraverso i viaggi possiamo sapere dove c’è qualcosa che ci appartiene oppure no, dove siamo amati e dove siamo rifiutati”

Roman Payne

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

VERIFICA FINANZIABILITà CON IL QUIZ

verifica subito se hai i requisiti per accedere ad un finanziamento tramite uno dei bandi messi a disposizione.

PER UNA CONSULENZA

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?

cropped-favicon.png

iscriviti alla newsletter

rimarrai aggiornato su tutte le novità, potrebbe essere l'occasione per realizzare il tuo progetto

cropped-favicon.png

vuoi rimanere aggiornato sui nuovi bandi agevolati?

iscriviti alla newsletter