Interventi per le imprese artigiane 2022 - Abruzzo

Interventi per le imprese artigiane

Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo, è una misura (Interventi per l’ammodernamento strutturale e tecnologico delle imprese artigiane) della Regione Abruzzo al fine di supportare i programmi di investimento produttivi finalizzati all’ammodernamento tecnologico delle imprese artigiane tramite interventi di acquisizione di macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica.

Con la misura, Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo, si pone l’attenzione maggiormente verso le situazioni aziendali che hanno avuto
perdite e/o sospensioni produttive e di investimenti in conseguenza degli effetti causati dalla pandemia. Quindi la Regione Abruzzo intende incoraggiare e rilanciare il settore dell’artigianato, supportando finanziariamente gli investimenti volti all’ammodernamento tecnologico delle
imprese artigiane.

L’importo complessivo dei fondi messi a disposizione per gli Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo è pari a euro € 6.188.192,11. La dotazione finanziaria di cui al presente Avviso può essere incrementata in caso di eventuali ulteriori disponibilità.

 

Ecco cosa troverai in questo articolo

Interventi per le imprese artigiane 2022 - beneficiari

Per la misura Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese iscritte in CCIAA con annotazione nella apposita sezione speciale del registro delle imprese (albo provinciale delle imprese artigiane).

La Regione Abruzzo provvede direttamente all’acquisizione della visura camerale aggiornata dell’impresa, per la verifica dell’attività svolta e di quanto dichiarato/autocertificato dalla stessa.

Sono escluse le imprese che, da visura/certificato camerale, ricadono come codice primario di attività nei seguenti settori: pesca e acquacoltura; costruzione navale; industria carboniera; siderurgia; fibre sintetiche; connesse alla produzione primaria (agricoltura e allevamento) e le imprese operanti nei comparti dell’esportazione.

L’impresa, per accedere alle agevolazioni previste dagli Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo, deve possedere i seguenti requisiti:

  • Risultare regolarmente iscritta, come “Attiva”, nel Registro delle Imprese istituito presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (albo provinciale delle imprese artigiane) competente per territorio alla data di presentazione della domanda;
  • per poter ricevere un’ attribuzione maggiore di punteggio deve risultare effettuata nel periodo compreso tra il 01/01/2020 e il 28/02/2021;
  • avere la sede legale o operativa, interessata dall’investimento, “Attiva” e ubicata nella Regione Abruzzo;
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo sottoposta a procedure di regolazione dell’insolvenza;
  • avere la capacità amministrativa, finanziaria e operativa per la realizzazione del progetto;
  • essere in regola rispetto alle disposizioni in materia fiscale, di contributi previdenziali ed assistenziali secondo la vigente normativa;
  • applicare ai lavoratori dipendenti condizioni economiche e normative non inferiori a quelle previste dai Contratti Collettivi Nazionali di Lavoro e dai contratti decentrati sottoscritti dalle Organizzazioni sindacali;
  • essere in regola con la normativa antimafia;
  • essere in regola con le norme obbligatorie in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro;
  • essere in regola con le norme obbligatorie vigenti in materia di edilizia, urbanistica e di tutela e salvaguardia dell’ambiente;
  • essere, al momento della presentazione della domanda, nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e non essere in stato di liquidazione o di fallimento né essere soggetta a procedure di fallimento o di concordato preventivo;
  • essere in regola con la normativa in materia di aiuti di Stato.

I requisiti devono essere posseduti sia al momento della presentazione della domanda e anche al momento della concessione del contributo.

Non possono essere ammesse alle agevolazioni, previste dal bando Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo le imprese:

  • che si trovano in stato di liquidazione volontaria;
  • che sono destinatarie di provvedimenti giudiziari che applicano le sanzioni interdittive altra sanzione che comporta il divieto di contrarre con la pubblica amministrazione;
  • i cui soggetti muniti di poteri di amministrazione, o i cui direttori tecnici sono destinatari di sentenze di condanna passate in giudicato o di decreti penali di condanna divenuti irrevocabili o di sentenze di applicazione della pena su richiesta;
  • qualora sussistono cause di decadenza, di sospensione, o divieto o tentativi di infiltrazione mafiosa.

Laddove fosse necessario, per la numerosità delle domande, l’Amministrazione regionale procederà ad effettuare verifiche a campione, il quale sarà individuato per mezzo di un apposito applicativo utilizzato per l’estrazione del 5% dei soggetti da sottoporre a controllo.

Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo - spese ammissibili

La misura Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo prevede che le spese ammissibili devono essere sostenute successivamente alla data di pubblicazione e fino al termine ultimo dei 9 mesi decorrenti dalla data di pubblicazione della graduatoria.

Gli investimenti devono essere conclusi, con il sostenimento delle spese, entro il termine dei 9 mesi decorrenti dalla data di pubblicazione della graduatoria. 

I Programmi di investimento ammissibili saranno valutati ammissibili alle agevolazioni, previste dal bando Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo, i programmi di investimento produttivi finalizzati all’ammodernamento tecnologico delle imprese artigiane attraverso gli Interventi di acquisizione di macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica.

Nello specifico la misura Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo prevede le seguenti spese ammissibili:

  • spese per l’acquisto di macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica atti ad implementare e migliorare le prestazioni, in termini quantitativi e qualitativi, del prodotto o del processo produttivo; 
  • mezzi mobili, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni, strettamente necessari al ciclo produttivo.

Di conseguenza è opportuno precisare, le spese non ammissibili, previste dalla misura Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo:

  • oneri per imposte, concessioni, spese notarili, spese bancarie, interessi passivi e altri oneri meramente finanziari, avviamento e acquisto di licenze autorizzative per lo svolgimento dell’attività;
  • spese relative a beni in comodato;
  • spese che hanno beneficiato di contributi pubblici considerati Aiuti di Stato;
  • spese di ammortamento relativi ad attivi materiali ed immateriali che hanno beneficiato di contributi pubblici considerati Aiuti di Stato;
  • spese relative a commesse interne;
  • spese regolate attraverso cessione di beni o compensazione di qualsiasi genere tra il beneficiario ed il fornitore;
  • spese relative a beni usati e/o acquistati con il sistema della locazione finanziaria;
  • spese per il funzionamento e la gestione dell’attività (canoni e locazioni, energia, spese telefoniche, ecc.);
  • pagamenti effettuati in contanti e/o tramite compensazione di qualsiasi genere tra il beneficiario ed il fornitore (esempio: permuta con altri beni mobili e/o immobili, lavori, forniture, servizi, ecc.);
  • spese effettuate e/o fatturate all’impresa beneficiaria dal legale rappresentante, dai soci dell’impresa e da qualunque altro soggetto facente parte degli organi societari e di amministrazione della stessa, ovvero dal coniuge o parenti ed affini entro il terzo grado in linea diretta, o collaterale dei soggetti richiamati;
  • spese effettuate e/o fatturate da impresa nella cui compagine sociale siano presenti i soci e i titolari di cariche e qualifiche dell’impresa beneficiaria, ovvero i loro coniugi o parenti ed affini entro il terzo grado in linea diretta, o collaterale dei soggetti richiamati;
  • la fatturazione e/o la vendita dei beni oggetto del contributo nonché la fornitura di consulenze alle imprese beneficiarie del contributo da parte di imprese, società o enti con rapporti di controllo o collegamento o che abbiano in comune soci, amministratori, o procuratori con poteri di rappresentanza;
  • qualsiasi forma di autofatturazione;
  • fatture con importo inferiore a € 100,00;
  • pagamenti effettuati a soggetti sprovvisti di Partita Iva;
  • spese effettuate in economia o per conto proprio.

Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo - agevolazioni

Le agevolazioni previste dalla misura Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo, il progetto d’investimento proposto dovrà prevedere una spesa minima (IVA esclusa) pari a € 10.000,00. Tale livello minimo di spesa dovrà essere comunque rispettato anche nel caso di eventuale riduzione dell’investimento in sede di rendicontazione.

Il contributo concedibile è calcolato in riferimento all’ammontare delle spese ritenute ammissibili, considerate al netto dell’IVA e di ogni altro onere accessorio e finanziario, se detraibili, e non può essere superiore a € 50.000,00, infatti, l’intensità massima di aiuto concedibile è pari all’80% dell’investimento realizzato.

 

Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo - presentazione domanda

La presentazione della domanda per la misura Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo dovrà avvenire esclusivamente attraverso lo sportello telematico della Regione Abruzzo. 

Non saranno accettate le istanze trasmesse attraverso qualsiasi diversa procedura.

È possibile presentare una sola domanda. Nel caso in cui la domanda presentata contenga errori, è ammessa la presentazione di più domande. In tal caso, verrà presa in considerazione solo l’ultima presentata in ordine temporale.

Lo sportello telematico della Regione Abruzzo è reso disponibile a partire dalle ore 10:00 di lunedì 14 novembre 2022 e fino alle ore 12:00 di lunedì 05 dicembre 2022.

Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo - valutazione domanda

Il Sistema Informativo Regionale procederà in automatico alla definizione di una graduatoria sulla base del punteggio totale (PT), ottenuto da ogni richiedente, adottando i criteri di seguito riportati:

  • Aver subito un calo dei ricavi di oltre il 30%, confrontando i ricavi dell’anno 2019 con quelli inferiori del 2020, punteggio 10;
  • Aver subito un calo dei ricavi compreso tra il 15 e il 30%, confrontando i ricavi dell’anno 2019 con quelli inferiori del 2020, punteggio 6;
  • Attività rientranti nell’Artigianato artistico, punteggio 10;
  • Imprese al contempo giovanili e femminili punteggio 6;
  • Imprese giovanili non femminili punteggio 3;
  • Imprese non giovanili femminili (donne di età superiore ai 35 anni) punteggio 3;
  • Imprese costituite e iscritte nel Registro Imprese (albo artigiani) nel periodo compreso tra il 01/01/2020 e il 28/02/2021 punteggio 8;
  • Incremento occupazionaleprevisto di n. 1 ULA  punteggio 3;
  • Incremento occupazionale previsto di almeno n. 2 ULA punteggio 6;
  • Sede ubicata in Comuni con popolazione inferiore a 3.000 abitanti punteggio 10;
  • Sede ubicata in Comuni con popolazione compresa tra 3.000 e 10.000 abitanti punteggio 6;
  • Sede ubicata in Comuni con popolazione superiore a 10.000 abitanti punteggio 4.

Il Sistema Informativo Regionale calcola in automatico il punteggio da attribuire ad ogni domanda per la misura Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo sulla base delle dichiarazioni effettuate dai richiedenti, applicando i criteri sopraelencati, predisponendo una graduatoria parziale, di cui il Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti previa verifica, prenderà atto con apposito provvedimento.

L’iter procedimentale della selezione delle domande per gli Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo si articola nelle seguenti fasi:

  • istruttoria di ammissibilità, svolta dal Servizio Attrazione Investimenti e Internazionalizzazione; in relazione alla suddetta istruttoria verranno esaminate: la completezza della domanda, le cause di inammissibilità della domanda, vale a dire cause che impediscono alla domanda di accedere alla fase di valutazione;
  • valutazione, i progetti giudicati ammissibili a seguito dell’istruttoria sopra menzionata verranno valutati sulla base dei criteri di valutazione previsti. Il Servizio potrà operare delle rettifiche ai punteggi assegnati e alle voci di spesa, ritenuti non coerenti con le finalità, gli obiettivi e le linee di attività previsti dal bando.

Interventi per le imprese artigiane 2022 Abruzzo - considerazioni/conclusioni

E' fondamentale precisare:
- Il contributo previsto dagli Interventii per le imprese artigiane 2022 Abruzzo, non è cumulabile con altri Aiuti di Stato, inclusi i contributi concessi a titolo di «de minimis». - L’importo complessivo degli aiuti «de minimis» concedibili ad un’impresa unica non deve superare il massimale di € 200.000,00 su un periodo di tre esercizi finanziari (l’esercizio finanziario entro il quale il contributo viene concesso e i due esercizi precedenti). - Gli aiuti de minimis non sono cumulabili con aiuti statali ed europei relativamente alle stesse spese ammissibili, ferma restando la normativa vigente in materia di credito di imposta per gli investimenti.

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

Condividi su:

cropped-favicon.png

iscriviti alla newsletter

rimarrai aggiornato su tutte le novità, potrebbe essere l'occasione per realizzare il tuo progetto

cropped-favicon.png

vuoi rimanere aggiornato sui nuovi bandi agevolati?

iscriviti alla newsletter