Nuova Sabatini Green e Nuova Sabatini Sud

Nuova Sabatini 2022: due linee di intervento per investimenti green e al Sud

Nuova Sabatini

La Nuova Sabatini, anche detta “Beni Strumentali”, finanzia gli investimenti avviati successivamente alla data di presentazione della domanda e relativi all’acquisto beni strumentali nuovi di fabbrica, sia materiali– macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, attrezzature e hardware – che immateriali ad uso produttivo – software e tecnologie.

Con decreto interministeriale MISE-MEF, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.139 del 16 giugno 2022, il Governo rivede la Nuova Sabatini e aggiunge agli incentivi per i beni tradizionali e i beni 4.0 la “Nuova Sabatini Green” e la “Nuova Sabatini Sud”.

In particolare, sono stati disciplinati i nuovi criteri per la concessione e l’erogazione del contributo Nuova Sabatini per l’acquisto, da parte di piccole e medie imprese (PMI), di macchinari, impianti ed attrezzature dotati di tecnologie digitali 4.0 e green. Non solo, è stato previsto anche un contributo maggiorato a favore delle imprese che effettuano investimenti in beni strumentali, 4.0 e green nelle regioni del Meridione.

Ecco cosa troverai in questo articolo

Nuova Sabatini Green e Sud 2022: novità

In base alle ultime novità introdotte dal Decreto interministeriale del 22 aprile 2022 pubblicato in GU, sono state definite le modalità attuative delle due nuove linee di intervento, relative agli investimenti green e quelli sostenuti dalle imprese del Sud Italia:

  • La Nuova Sabatini Green finanzia le PMI per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e processi produttivi.
  • La Nuova Sabatini Sud per gli investimenti realizzati dalle micro e piccole imprese nelle regioni del Sud Italia – Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Le due nuove misure si affiancheranno alle precedenti per gli investimenti in tecnologie 4.0 e per gli investimenti ordinari già previsti dall’agevolazione Beni strumentali (“Nuova Sabatini”)

Nuova Sabatini Green e Sud 2022: destinatari

La misura incentiva Micro e Piccolo e Medie Imprese con sede operativa in Italia, regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle Imprese, che non si trovano in difficoltà, non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali.

Sono ammessi tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione delle attività finanziarie o assicurative (Ateco K).

Nuova Sabatini

Nuova Sabatini Green e Sud 2022: finanziamento

La Nuova Sabatini mette a disposizione un contributo in conto impianti pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati (100% dell’investimento), in via convenzionale, su un finanziamento della durata di 5 anni.

Il tasso di interesse annuo è diversificato in base alla tipologia di intervento:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari (diversi da quelli Impresa 4.0);
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali 4.0 ed investimenti green;
  • 5,5% per gli investimenti, nel limite complessivo di 60 milioni di euro, in tecnologie Impresa 4.0 delle micro e piccole imprese nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

L’importo richiesto deve essere compreso tra i 20.000 e i 4 milioni di euro.

Sono ammissibili anche le spese di leasing relative a macchinari e attrezzature necessari a realizzare i programmi di investimento, a patto che l’impresa lo specifichi al momento di stipula del contratto finanziario.

Non sono, in ogni caso, ammissibili i programmi concernenti l’acquisto di beni che costituiscono mera sostituzione di beni esistenti.

L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (leasing) o assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare del finanziamento stesso.

Nuova Sabatini Green e Sud 2022: tipologia dell'investimento

Gli investimenti devono essere strettamente funzionali alla realizzazione dei seguenti programmi di investimento:

  • investimenti in beni strumentali: macchinari, impianti, beni strumentali di impresa, attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo e hardware classificabili, nell’attivo dello stato patrimoniale, nonché di software e tecnologie digitali destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare, ovunque localizzate nel territorio nazionale;
  • investimenti 4.0: beni materiali nuovi di fabbrica e immateriali, aventi come finalità la realizzazione di investimenti in tecnologie, compresi gli investimenti in big data , cloud computing , banda ultralarga, cyber-security robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification (RFID) e sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti, come elencati, rispettivamente, negli allegati A e B alla Legge n. 232/2016;
  • investimenti green: macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi;
  • Investimenti in beni strumentali e investimenti riconducibili a una o entrambe le tipologie riconducibili a investimenti 4.0 e investimenti green

I programmi devono essere realizzati esclusivamente sul territorio nazionale non possono essere comunque frazionati su più sedi o unità locali dell’impresa.

Ai fini dell’ammissibilità alle agevolazioni, i programmi devono prevedere investimenti che, considerati singolarmente ovvero nel loro insieme, presentano autonomia funzionale.

Nuova Sabatini Green e Sud 2022: presentazione delle domande

Termini e modalità di presentazione delle domande della nuova disciplina saranno definiti con successivo provvedimento del MISE. I progetti saranno valutati in base ad una procedura a sportello, fino ad esaurimento fondi.

In base alla tipologia di investimento, il contributo può essere erogato in un’unica quota o più quote, le modalità saranno definite nel provvedimento del direttore generale per gli incentivi alle imprese, secondo il piano temporale riportato nel provvedimento di concessione.

Nuova Sabatini Green e Sud 2022: considerazioni

L’innovazione è lo strumento specifico dell’imprenditoria. L’atto che favorisce il successo con una nuova capacità di creare benessere

Peter Ferdinand Drucker

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram

Lascia un commento

cropped-favicon.png

iscriviti alla newsletter

rimarrai aggiornato su tutte le novità, potrebbe essere l'occasione per realizzare il tuo progetto

cropped-favicon.png

vuoi rimanere aggiornato sui nuovi bandi agevolati?

iscriviti alla newsletter