Proprietà Industriale piano 2021-2023

Proprietà Industriale piano 2021-2023

Ecco cosa troverai in questo articolo

Cos’è il Piano strategico sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023

Con il decreto di adozione del “Piano strategico sulla proprietà industriale per il triennio 2021-2023” in data 25 giugno 2021, il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha enunciato le Linee di intervento nazionali in materia di proprietà industriale.

Cogliendo le affermazioni del Ministro Giorgetti si può notare come questo piano strategico sia di vitale importanza per l’avanzamento dell’industria in Italia. Lui stesso lo ha infatti definito come “Un moderno sistema di protezione della Proprietà Industriale […] rappresenta un elemento centrale nella definizione di una strategia di sviluppo e di politica industriale per la crescita economica del Paese”.

Grazie al “piano di azione” della commissione UE il decreto trova le indicazioni e le ispirazioni giuste per sfruttare al meglio tutto il potenziale innovativo dell’Unione Europea a partire dal “piano d’azione per sostenere la ripresa e la resilienza dell’Unione Europea”.

Anche nel “Piano Nazionale di ripresa e resilienza” emanato dal governo si nota la necessità di un intervento strategico in materia di Proprietà Industriale (PI), infatti la Riforma del sistema in cui ne viene fatta menzione è stata varata con l’obbiettivo di attribuire valore all’innovazione e incentivare gli investimenti nel prossimo futuro.

Nel documento del ministero vengono espresse 5 sfide che la nuova industria italiana dovrà sostenere nel campo della Proprietà Industriale, in dettaglio:

  1. Migliorare il sistema di protezione della Proprietà Industriale;
  2. Incentivare l’uso e la diffusione della Proprietà Industriale,
  3. Facilitare l’accesso e la condivisione di beni immateriali, garantendo allo stesso tempo garantire un pari rendimento degli investimenti (Brevetti);
  4. Garantire un rispetto della proprietà industriale;
  5. Rafforzamento del ruolo dell’Italia nei collegi europei ed internazionali sulla proprietà industriale

Migliorare il sistema di protezione della Proprietà Industriale

Resta ancora poco accessibile e caratterizzato da processi complicati e non del tutto consoni all’età della digitalizzazione il sistema di Protezione Industriale complessivo del Paese. Per questo motivo il Ministero ha deciso l’intervento repentino per modificare il cuore della materia, innovando in questo senso per far fronte di questa situazione, obsoleta e non adeguata al contesto di sviluppo repentino che caratterizza il nostro secolo. La direttiva del Ministero per rendere la Proprietà Intellettuale più adeguata ai tempi che corrono si strutturerà secondo due rami principali:

  • Il rafforzamento della protezione della Proprietà Industriale per la competitività del sistema Paese;
  • La semplificazione e digitalizzazione delle procedure.
Proprietà Industriale

Incentivare l’uso e la diffusione della Proprietà Industriale, in particolare da parte delle PMI

Poco attrattivi e poco sfruttati dal sistema imprenditoriale e della ricerca del nostro Paese sono i titoli di Proprietà Intellettuale, poiché la scarsa percezione del valore, anche e soprattutto economica, fa si che molti di questi non vengano sfruttati al massimo.

Per invertire su questo trend negativo, il Ministero intende intervenire con strumenti concreti che supportino le Piccole e Medie Imprese (PMI) ad entrare nel mondo della Proprietà Industriale e a sfruttarne possibilità e vantaggi.

L’obiettivo principale a cui mira il governo è l’intervento a tutto tondo nel campo della Proprietà Industriale dove le consulenze, gli incentivi e gli altri strumenti di valorizzazione trovino spazio all’interno delle PMI.

Le misure introdotte dal Decreto Ministeriale che troviamo degne di nota, troviamo:

  • L’introduzione a bilancio dei titoli di PI
  • La messa a regime degli strumenti di incentivo al deposito di titoli PI
  • La creazione di un sistema costante di consulenza in materia.

Facilitare l’accesso ai beni immateriali e la loro condivisione, garantendo nel contempo un equo rendimento degli investimenti

Il Ministero, all’interno del Decreto emanato, si concentra sui brevetti industriali, volendo rendere più conosciuti e disponibili gli accessi alla Proprietà Industriale. Costituisce un asset per ciascun Paese, l’accesso agevole e veloce alle nuove tecnologie e le nuove conoscenze e ai dati di Proprietà Industriale. E questo è vero anche e soprattutto in contesti di crisi, come quella Covid-19, in cui la tempestività di accesso alle informazioni diventa cruciale. Si tratta quindi di stimolare una logica della condivisione delle conoscenze attraverso strumenti di accesso alle informazioni.

Un elemento che sta acquisendo un’importanza economica molto rilevante è la contraffazione e la pirateria soprattutto attraverso le tecnologie digitali, con conseguenze importanti in termini di danni economici per consumatori, Stato e soprattutto imprese. Il Ministero intende intervenire con dura lotta alla contraffazione e alla pirateria, data l’importanza che sta dando ai diritti di Proprietà Industriale, così facendo, il Ministero vuole garantire chi li possiede e chi vi investe. Si vuole sensibilizzare imprese e consumatori sull’argomento, ma anche agire su altri livelli come il supporto alle Imprese contro la Criminalità Organizzata attiva nel settore.

Rafforzare il ruolo dell’Italia nei consessi europei ed internazionali sulla proprietà industriale

Sempre più interconnessa con la normativa comunitaria e internazionale è la politica nazionale in materia di Proprietà Industriale. Come elemento chiave di un sistema più ampio e in cui sono presenti altri attori è necessario adottare delle linee strategiche di promozione e valorizzazione del patrimonio di Proprietà Industriale italiano.

Punta di diamante per lo sviluppo industriale, l’ingegno  italiano è da sempre ben visto nel panorama internazionale . Infatti, è intenzione del Ministero fare sempre di più, affinché l’Italia diventi uno dei leader mondiali e faccia da traino all’Unione Europea anche in materia di Proprietà Industriale.

Condividi su:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on google
Share on whatsapp
Share on telegram

Hai un tuo progetto? Hai bisogno di essere finanziato?

VERIFICA FINANZIABILITà CON IL QUIZ

verifica subito se hai i requisiti per accedere ad un finanziamento tramite uno dei bandi messi a disposizione.

PER UNA CONSULENZA

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?