Progetti di innovazione digitale: 5 milioni di euro da assegnare - SalvatorePapa

Progetti di innovazione digitale: 5 milioni di euro da assegnare

POR FESR: al via i finanziamenti per i progetti di innovazione digitale

Lo sportello è aperto dal 4 marzo e resterà tale fino alle 18 del 21 aprile 2020; la Regione Lazio finanzia, con un plafond di ben 5 milioni di euro, i progetti inerenti l’innovazione digitale che prevedano l’introduzione di tecnologie digitali e di soluzioni ICT.

L’Aiuto è concesso in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 40% dell’importo complessivo del Progetto.

Cosa finanzia la Regione Lazio

Sono agevolativi tutti i Progetti che prevedono l’adozione di una o più soluzioni tecnologiche o sistemi digitali volte a migliorare i processi produttivi, logistici, organizzativi e commerciali.

Rientrano fra le attività e le soluzioni finanziabili:

soluzioni di digital marketing;

e-commerce;

punto vendita digitale;

prenotazione e pagamento;

sistemi Self scanning e Self checkout;

stampa 3D;

internet of things;

logistica digitale;

amministrazione digitale;

sicurezza digitale;

sistemi integrati ed altre soluzioni e sistemi basati su tecnologie coerenti con i paradigmi di Industria 4.0.

 

Chi può beneficiare del contributo

I destinatari degli Aiuti previsti dal presente Avviso sono le MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, con Sede Operativa nel territorio della Regione Lazio, in forma singola o aggregata.
Molto importante: tutti i richiedenti devono avere la capacità amministrativa, finanziaria e operativa necessaria a completare il Progetto: il Fatturato aziendale deve essere pari ad almeno 5 volte il valore del Progetto non coperto dal contributo.

In alternativa, la capacità finanziaria e operativa sarà verificata con riferimento al Patrimonio netto, che deve essere pari ad almeno il valore del Progetto non coperto dal contributo.

Requisiti indispensabili per presentare la domanda:

  1. essere realizzati da MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, in forma singola o tramite Aggregazioni Temporanee, composte al massimo da 6 MPMI;
  2. essere realizzati a beneficio di una attività imprenditoriale svolta dalla MPMI in una o più Sedi Operative localizzate nel territorio del Lazio;
  3. prevedere Costi Ammissibili (inclusi i Costi a forfait) non inferiori a:
    1. 50.000 euro nel caso di Progetti presentati da una MPMI in forma singola;
    2. 50.000 euro, con un importo minimo di 20.000 euro per singola MPMI, nel caso di Progetti da realizzare mediante una Aggregazione Temporanea.
  4. non risultare completati alla data della presentazione della Domanda;
  5. non riguardare attività imprenditoriali che rientrino nei Settori Esclusi;
  6. non riguardare attività imprenditoriali che sono state rilocalizzate al di fuori dell’area interessata

Dove presentare le domande di contributo:

Le richieste di contributo devono essere presentate esclusivamente via PEC attraverso la piattaforma GeCoWEB.

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?