Selfiemployment: diventa imprenditore di te stesso

Selfiemployment: diventa imprenditore di te stesso

Se stai valutando di metterti in attività e sviluppare finalmente la tua idea di business, ho qui pronte buone notizie per te: esiste un Fondo a cui puoi attingere per dare inizio alle danze. Si chiama Selfiemployment e ti permette di diventare imprenditore di te stesso senza chiedere denaro a nessuno. Scopriamolo subito!

Selfiemployment: che cos’è

Come ho già anticipato l’argomento di oggi è il fondo Selfiemployment, un’opportunità veramente interessante per chi desidera realizzare un’idea di business, migliorare le proprie attitudini e avviare un’impresa.

Per darti un’idea del valore di questa misura… ecco qualche numero:

Ad oggi con il Selfiemployment sono stati valutati:

  • 4.317 Business plan
  • Per un totale di 144 mln di Investimenti previsti
  • E 144 mln agevolazioni richieste

Selfiemployment: come funziona 

Bene, iniziamo col precisare che Selfiemployment è un bando promosso da Invitalia e sostanzialmente finanzia con prestiti a tasso zero l’avvio di piccole iniziative imprenditoriali.

Con l’ultimo avviso pubblicato sono anche stati semplificati i requisiti per accedere ai finanziamenti ed è molto probabilmente che nelle prossime settimane ci saranno delle importanti novità che ti consentiranno di accedervi in tutta Italia con requisiti meno stringenti.

Attualmente comunque il Fondo Selfiemployment finanzia piani di investimento che presentino importi inclusi tra 5.000 e 50.000 euro.

In particolare i prestiti erogabili sono ripartiti in:

  • microcredito, da 5.000 a 25.000 euro
  • microcredito esteso, da 25.001 a 35.000 euro
  • piccoli prestiti, da 35.001 a 50.000 euro.

Parliamo di finanziamenti agevolati senza interessi, senza garanzie, rimborsabili in 7 anni con rate mensili che partono dopo sei mesi dalla concessione del prestito. Insomma, le condizioni sono decisamente abbordabili per chi sta iniziando ora.

Unico dettaglio: attualmente chi ottiene le agevolazioni è tenuto a realizzare il programma degli investimenti entro e non oltre 18 mesi dall’ammissione, quindi non si può temporeggiare troppo.

Selfiemployment: chi può accedere

Dunque qui bisogna tener d’occhio Invitalia perché oggi Selfiemplyment è destinato a ragazzi di età compresa tra 18 e 29 anni, quindi a giovani e giovanissimi aspiranti imprenditori.

Da fonti attendibili si prevede però che presto potranno aderire tutti i disoccupati -attenzione- senza limiti di età. 

Non solo. Sono probabili anche importanti agevolazioni in tutta Italia per la realizzazione di ogni attività, incluso il commercio, con mutui a tasso zero per una iniziativa fino a 50000,00 e per il 100% dell’investimento.

Naturalmente non appena queste condizioni saranno confermate sarò felice di aggiornarti  e spiegarti tutte le novità del caso: nel frattempo, se già hai i requisiti attualmente richiesti, puoi contattarmi per maggiori informazioni e presenteremo insieme la domanda.

 

Salvatore Papa

Salvatore Papa

Esperto di Finanza Agevolata. Imprenditore \ Autore \ Business Coach. Formatore in ambito Marketing e comunicazione. Supporta startupper anche con sistema franchising.

5/5

Scegli l'opzione più adatta a te, ma agisci ora!

“LE IDEE SENZA L’AZIONE, SI CHIAMANO RIMPIANTI”

Seguimi sui social, e resta aggiornato su Nuovi Bandi, Gestione del denaro, Marketing e Crescita Personale.

Lascia un commento

cropped-favicon.png

verifica finanziabilità

prima di iniziare il quiz scegli un opzione

chi sei?