“L’Italia è un grande Paese industriale. Le nostre imprese manifatturiere rappresentano il motore della crescita e dello sviluppo economico, con la loro capacità di produrre ricchezza e occupazione, alimentare l’indotto e le attività dei servizi, contribuire alla stabilità finanziaria, economica e sociale. Creare un ambiente favorevole alle imprese risponde quindi a un preciso interesse pubblico.”

Così recita il documento ufficiale del MISE nell’introdurre la guida al Piano governativo per l’Industria 4.0. E così anticipa una delle misure più utili a tante imprese, ovvero i cosiddetti Voucher Digitali.

Che cosa sono i Voucher Digitali

Si tratta essenzialmente di contributi a fondo perduto disposti per le micro, piccole e medie imprese per l’acquisto di servizi di consulenza, formazione e tecnologie in ambito 4.0.

I Voucher rappresentano quindi un sostegno tangibile a favore della digitalizzazione delle imprese italiane e coinvolgono sia le imprese singole che i gruppi di imprese, a patto che partecipino ad un progetto aggregato finalizzato all’introduzione di tecnologie in ambito Impresa 4.0.

Come intercettare i Voucher Digitali

I voucher sono erogati attraverso appositi Bandi, pubblicati dalla Camera di commercio a cadenza variabile.

Il primo consiglio quindi è di tenere d’occhio il sito della propria Camera di Commercio di riferimento, perché in molti casi i bandi sono stati già pubblicati.

Il secondo consiglio utile è questo: se non hai dimestichezza con i bandi pubblici, meglio non improvvisare. Si rischia di perdere una buona opportunità solo per aver avuto l’ostinazione di credere che potevamo farcela da soli.

Piuttosto, rivolgiti a un consulente esperto. Scrivimi, saprò come aiutarti!

iscriviti alla newsletter

rimarrai aggiornato su tutte le novità, potrebbe essere l'occasione per realizzare il tuo progetto

Non perdere le opportunità degli incentivi agevolati per le imprese

iscriviti alla newsletter